INR

L’analizzatore del parametro INR è stato realizzato per soddisfare tutte le esigenze della gestione della terapia anticoagulante orale. Si effettua tramite uno strumento portatile a batterie ricaricabili, semplice da utilizzare per l’operatore, grazie all’ampio display e alla chiarezza delle informazioni visualizzate, che richiede per l’esecuzione del test INR un quantitativo di sangue estremamente ridotto (solo 3 μl).

Questa condizione facilita l’uso anche su soggetti critici, come pazienti con stasi sanguigna prolungata e bambini. Dal momento dell’applicazione del campione di sangue nel chip sono sufficienti 25 secondi per determinare l’INR di un paziente all’interno dell’intervallo terapeutico. La nuova tecnologia, che utilizza un sistema di visione elettronica, ha consentito di ridurre le dimensioni del coagulometro (6,5 x 11,9 x 3,5 cm) e di esaltare le qualità analitiche del sistema. Lo strumento non necessita di calibrazione, il controllo di qualità analitico presente su ogni chip e il controllo in tempo reale garantiscono che tutta la procedura venga verificata in ogni dettaglio. Il reagente utilizzato per la determinazione del valore di INR è costituitoda una tromboplastina ricombinante umana con valore di ISI (Indice di Sensibilità Internazionale) pari ad 1, come raccomandato dalle organizzazioni scientifiche internazionali e dall’OMS. L’analizzatore ha memoria per 250 risultati ed è inoltre dotato di interfaccia USB per il trasferimento dei dati.